AZIENDA

La nostra storia nasce a Lumezzane e parte da molto lontano, quando Giuseppe Bugatti decise, con grandi sacrifici, di intraprendere l’avventura di piccolo artigiano ed inizia a produrre forchette in ottone e alpaca utilizzando la tecnologia della fusione in terra.

 

Erano gli anni della ricostruzione post-bellica, in cui il nostro Paese e l’intero continente si trovavano in una condizione di devastazione strutturale e organizzativa, anni in cui l’attività imprenditoriale era quanto di più pionieristico si potesse immaginare.

 

Sulla scia del boom economico italiano ed europeo, nei primi anni ‘70 c’è il primo significativo ampliamento della sede di  Lumezzane. Un’operazione che permette a METALLI PRESSOFUSI di continuare ad espandere i propri orizzonti imprenditoriali, fino all’anno 2000, quando la struttura di Lumezzane non riesce più a rispondere alle esigenze produttive aziendali e si rende necessario il trasferimento nella attuale sede di Berlingo, sempre in provincia di Brescia.

 

Nel 1999, a coronamento degli sforzi finalizzati al raggiungimento della qualità totale, METALLI PRESSOFUSI ottiene la certificazione ISO 9002.

 

In tutti questi anni la professionalità, la competenza e la serietà acquisita hanno consentito a questa realtà di proporsi alla propria clientela come un partner qualificato ed affidabile nella fornitura di getti pressofusi in alluminio e zama, rispondendo in maniera più che adeguata ai sempre più elevati standard qualitativi richiesti dal mercato della pressofusione di alluminio e zama.

 

Entusiasmo e innovazione sono i valori che da sempre hanno caratterizzato l’operato di METALLI PRESSOFUSI, un approccio sistemico che guiderà l’azienda anche nelle sfide del Terzo Millennio.